Get Adobe Flash player

Meteo

Ringraziamenti

Passo Rolle 2011

Passo Rolle – Settembre 22011 – Era difficile rinunciare alla preziosa occasione offerta dal Colonnello Secondo Alciati, comandante della Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo, e dell’accoglimento della proposta fattaci non ci siamo assolutamente pentiti.

Di buon ora, Luigino con Kira e Nicola con Pablo sono partiti alla volta di Passo Rolle dove si sono congiunti a numerose altre unità cinofile delle varie Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile per partecipare ad un’esercitazione di soccorso in alta montagna.

Dopo essere stati accolti nella Capanna Sass Maor  subito sono iniziate le esercitazioni. Pensavamo, dopo le ricerche di disperse appena fatte nei Colli Euganei ed in pianura, di poter godere del meraviglioso paesaggio alpino che circonda il passo ed in questo siamo stati meravigliosamente aiutati da un clima estivo mai visto prima in quel periodo.

Al di là delle conferme delle abilità dei nostri cani, eravamo piuttosto ansiosi di apprendere le metodologie di lavoro che adottano quotidianamente i professionisti del soccorso,  per poi travasare “in pianura” quanto appreso. Le aspettative sono state pienamente confermate.

La prima giornata è stata dedicata alla ricerca in macerie che a Passo Rolle si svolge su una frana (ovviamente in salita). In questo ambiente particolarmente ostico i nostri cani non hanno deluso portando a termine il loro lavoro con la costanza e l’abilità che hanno sempre dimostrato. Diverso discorso per i cinofili che, sui massi di Passo Rolle, non sembravano propriamente dei camosci. Importanti sono state le dimostrazioni delle tattiche d’intervento congiunte che i Vigili del Fuoco presenti, in collaborazione con il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza., ci hanno mostrato ed insegnato.

Il giorno successivo è stato dedicato alla ricerca in superficie abilmente organizzata lungo il pendio della pista Paradiso, 700 metri di dislivello resi molto impegnativi dall’erba bagnata che copriva la superficie. E’ stato il giorno del battesimo del volo per le nostre unità cinofile che, per il raggiungimento del punto di partenza della ricerca, sono state portate in quota da un elicottero della Guardia di Finanza. Pablo, ormai esperto in ogni tipo di situazione, non si è minimamente scomposto in ogni fase delle operazioni, mentre per Kira è stata impegnativa la salita sul velivolo. Durante le fasi di volo i nostri cani si sono comportati splendidamente, peccato non aver potuto gustare il panorama a causa delle manovre di sicurezza che ci hanno totalmente assorbito. La tensione è stata subito placata dall’ottimo atterraggio e dal panorama che la vetta ci ha saputo mostrare.

Passata l’emozione del volo, dopo poco è cominciata la ricerca che il nostro gruppo ha condotto con professionalità assieme alle altre unità cinofile presenti. E’ stata una intensa lezione di lavoro dove ci veniva chiesto di armonizzare l’operato di ogni singola unità cinofila per ottenere il miglior risultato finale lasciando da parte le abitudini particolari.

Il tempo a Passo Rolle è passato velocemente, ma grazie all’accoglienza degli appartenenti alla Guardia di Finanza ed alla professionalità dimostrata siamo riusciti a sentirci a casa e, quel che più conta, coinvolti in un sistema di soccorso che, abbandonate le ombre dei propri campanili, riesce a parlare un’unica lingua ed a collaborare efficacemente.

La cinofilia da soccorso in Italia è una realtà relativamente giovane ma dotata di grande vivacità e potenzialità. Occasioni come quella offertaci dalla Guardia di Finanza sono il momento in cui i singoli, anche piccoli, riescono a dimostrare la grandezza delle istituzioni e dei gruppi cui appartengono ed il fatto che solo la collaborazione e l’adozione di disciplinari comuni di lavoro permetteranno concrete prospettive di operatività congiunta a favore della collettività.

Tutte le foto > Clicca QUI’